METODO

La politica come un CAMMINo

Ho sempre inteso la politica come un cammino, un’ascesa verso la cima di una montagna. Serve un’attrezzatura minima ma necessaria: compagni di cammino sui quali poter contare; l’energia degli ideali e dei valori che motivano l’impresa; buone gambe e spalle forti per sopportare la fatica; una meta chiara, una vetta, a cui aspirare.

Gambe e spalle

La montagna necessita di una buona forza fisica. Non dobbiamo scandalizzarci, anche in politica ci sono delle regole: non si avanza a grandi falcate; il passo regolare, a volte addirittura lo strisciare sui gomiti, è il segreto per giungere all’obiettivo. La politica è un’arte umile e determinata, il compromesso è una delle sue forme.

Compagni di cammino

In montagna si sale assieme. In politica è lo stesso: abbiamo bisogno di volti amici per non perderci dentro il potere; abbiamo bisogno di un popolo, di gente semplice a cui guardare, nella cui vita già risplende l’ideale da servire.

Energia

Per giungere alla vetta occorre ogni tanto rifocillarsi e alimentarsi. In politica è l’ideale che alimenta la visione e l’azione, conferisce energia e consente creatività. 

Meta

Lo sguardo alto verso la vetta dà speranza al camminatore. È innato per qualsiasi uomo il desiderio di infinito e di bellezza, in politica questo sentimento è nell’impegno incessante allo sviluppo di una società più giusta. Qual è il nostro ideale ultimo? Servire gli uomini e il loro bisogno avendo negli occhi il Destino.

ASSOCIAZIONE LABORA

Nel 2021, insieme ad alcuni amici appassionati al bene comune,  abbiamo fondato l’Associazione LAB-ORA con lo scopo di mettere a sistema l’impegno civico di molti, per portare idee e contributi allo schieramento conservatore in un’ottica di promozione della dottrina sociale della Chiesa. Ispirandosi alla tradizione benedettina, LAB-ORA è un luogo di amicizia per chi vuole “conservare il futuro” costruendo insieme una società che si ispiri ai valori conservatori a tutela della persona, della famiglia e dei corpi intermedi, con la possibilità di incidere sul nostro domani.

Lettere aperte

BLOG

Le politiche (distanti) del lavoro

Le politiche (distanti) del lavoro

Intervista di Giampiero Guadagni, Conquiste del Lavoro del 02/02/2024 Dal salario minimo all'assegno di inclusione: il Governo Meloni ha cambiato decisamente l'approccio alle misure di sostegno al reddito. Nel merito, quali sono i motivi di dissenso e di consenso...

leggi tutto

Iscriviti alla newsletter

VUOI RIMANERE AGGIORNATO?

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Ultimi post

Facebook

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
1 giorno fa
Lorenzo Malagola

Ieri ho visitato il Centro Ricerca di Eni nella storica sede di San Donato Milanese con una delegazione di colleghi guidata da Marco Osnato, responsabile del dipartimento economico di Fratelli d'Italia. È stato magnifico vedere la varietà e il livello qualitativo dei progetti di ricerca di ENI nell’ambito dei bio combustibili, delle fonti rinnovabili, dello stoccaggio di CO2 e della fusione nucleare di nuova generazione.
L’Italia è leader nel mondo in molte di queste tecnologie, grazie alle intuizioni del fondatore del ENI Enrico Mattei e oggi di un management di straordinario livello, innanzitutto nel campo della ricerca.
Torno a casa orgoglioso di una azienda italiana come ENI e rincuorato dalla possibilità di costruire un futuro energetico per l’Italia più efficiente e sostenibile.
... Vedi di piùVedi di meno

Ieri ho visitato il Centro Ricerca di Eni nella storica sede di San Donato Milanese con una delegazione di colleghi guidata da Marco Osnato, responsabile del dipartimento economico di Fratelli dItalia. È stato magnifico vedere la varietà e il livello qualitativo dei progetti di ricerca di ENI nell’ambito dei bio combustibili, delle fonti rinnovabili, dello stoccaggio di CO2 e della fusione nucleare di nuova generazione. 
L’Italia è leader nel mondo in molte di queste tecnologie, grazie alle intuizioni del fondatore del ENI Enrico Mattei e oggi di un management di straordinario livello, innanzitutto nel campo della ricerca. 
Torno a casa orgoglioso di una azienda italiana come ENI e rincuorato dalla possibilità di costruire un futuro energetico per l’Italia più efficiente e sostenibile.Image attachment
3 giorni fa
Lorenzo Malagola

Ricorre oggi il terzo anniversario della tragica morte dell'ambasciatore Luca Attanasio e del Carabiniere scelto Vittorio Iacovacci, avvenuta nella Repubblica Democratica del Congo insieme al loro autista del Programma alimentare mondiale Mustapha Milambo. Due servitori dello Stato che hanno onorato il proprio servizio fino all'ultimo istante.
Il mio pensiero va alle famiglie coinvolte, afflitte dall'atroce dolore della perdita.
... Vedi di piùVedi di meno

Ricorre oggi il terzo anniversario della tragica morte dellambasciatore Luca Attanasio e del Carabiniere scelto Vittorio Iacovacci, avvenuta nella Repubblica Democratica del Congo insieme al loro autista del Programma alimentare mondiale  Mustapha Milambo. Due servitori dello Stato che hanno onorato il proprio servizio fino allultimo istante. 
Il mio pensiero va alle famiglie coinvolte, afflitte dallatroce dolore della perdita.Image attachment
1 settimana fa
Lorenzo Malagola

Visitare Israele in questo momento storico è un'esperienza che smuove sentimenti profondi.
Ho partecipato a una missione di solidarietà a Israele con la collega Sara Kelany e voglio ringraziare l’ong ELNET - European Leadership Network per aver promosso tale iniziativa.
Ci siamo recati a Tel Aviv e Gerusalemme, incontrando rappresentanti dell’esercito, del Parlamento e del Governo.
Ma anche a Sderot e al kibbutz di Kfar Aza, dove si sono concentrati i primi attacchi di Hamas il 7 ottobre. Abbiamo parlato con i parenti di alcuni ostaggi e un superstite del Nova Festival.
Desidero esprimere piena solidarietà a Israele di fronte alle barbarie subite e spero che presto si possa arrivare a un cessate il fuoco affinché non si registrino più vittime civili e torni la pace in quella terra.
... Vedi di piùVedi di meno

Visitare Israele in questo momento storico è unesperienza che smuove sentimenti profondi. 
Ho partecipato a una missione di solidarietà a Israele con la collega Sara Kelany e voglio ringraziare l’ong ELNET - European Leadership Network per aver promosso tale iniziativa.
Ci siamo recati a Tel Aviv e Gerusalemme, incontrando rappresentanti dell’esercito, del Parlamento e del Governo. 
Ma anche a Sderot e al kibbutz di Kfar Aza, dove si sono concentrati i primi attacchi di Hamas il 7 ottobre. Abbiamo parlato con i parenti di alcuni ostaggi e un superstite del Nova Festival.
Desidero esprimere piena solidarietà a Israele di fronte alle barbarie subite e spero che presto si possa arrivare a un cessate il fuoco affinché non si registrino più vittime civili e torni la pace in quella terra.Image attachmentImage attachment
Carica altri