LAVORO

“Tutta la grandezza del lavoro è dentro l’uomo”

Giovanni Paolo II

Liberare il lavoro

IL TEMA DEL LAVORO

Riportiamo la persona al centro del lavoro, dando fiducia a chi fa impresa e crea lavoro, offrendo ai giovani competenze sempre nuove e un mercato del lavoro dinamico anziché sussidi per stare a casa. Centrali sono i temi della sussidiarietà e della valorizzazione dei corpi intermedi, della contrattazione decentrata, della formazione continua e del welfare aziendale come strumenti per garantire un benessere diffuso. Ne abbiamo bisogno per liberare il lavoro e credere nello sviluppo del Paese.

Il lavoro che sarà

Il mercato del lavoro sta attraversando una fase di profonda trasformazione, anche a causa dei cambiamenti dell’organizzazione del lavoro dovuti alla pandemia.  I giovani scelgono sempre più in quale azienda andare a lavorare a seconda del bilanciamento tra professione e vita privata. L’Italia registra crescenti tassi di occupazione ma paga un livello ancora troppo basso nella dinamica retributiva. Come affrontare queste sfide? Gli spunti sulle politiche attive – che includono formazione, big data, livelli essenziali e ri-attivazione delle persone – possono essere utili per impostare le politiche del lavoro futuro. 

Commercio e prossimità

A seguito della pandemia, i pubblici esercizi sono stati obbligati a chiudere per quasi la metà dei giorni di lavoro disponibili. La crisi riguarda la liquidità, la via per riaprire in sicurezza i locali, ma si può ampliare al futuro. Negli ultimi anni abbiamo assistito al ritorno del negozio di prossimità, ma per reggere la concorrenza deve poter cogliere l’opportunità del commercio 4.0.

Energia e sostenibilità

La crisi attuale è provocata da molteplici fattori tra cui l’insostituibilità del gas per produrre energia, la ripartenza asiatica post Covid, il prolungamento dell’inverno 2021, la crisi geopolitica e l’inadeguatezza delle politiche energetiche italiane. Nel policy brief, dopo un’accurata spiegazione della stabilità della rete elettrica, si prospettano scelte politiche di breve (connettività della rete europea e diversificazione dei suppliers), medio (efficientemente energetico, nuovi rigassificatori, produzione interna di gas) e lungo periodo (nucleare).

Il tema del lavoro

BLOG

Le politiche (distanti) del lavoro

Le politiche (distanti) del lavoro

Intervista di Giampiero Guadagni, Conquiste del Lavoro del 02/02/2024 Dal salario minimo all'assegno di inclusione: il Governo Meloni ha cambiato decisamente l'approccio alle misure di sostegno al reddito. Nel merito, quali sono i motivi di dissenso e di consenso...

leggi tutto

SCOPRI GLI ALTRI TEMI

Esteri

Famiglia

Iscriviti alla newsletter

VUOI RIMANERE AGGIORNATO?

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Il tema del lavoro

Facebook

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
1 settimana fa
Lorenzo Malagola

Questa mattina in Commissione Lavoro ho seguito con grande attenzione e apprezzato l'audizione di Andrea Dellabianca, presidente della Cdo Compagnia delle Opere, sul tema partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese.
Laddove il metodo della partecipazione è stato applicato, infatti, i risultati non hanno tardato ad arrivare in termini di aumento della produttività e costruzione di un clima di collaborazione.
Ciò dimostra che il raggiungimento di questo obiettivo sarebbe funzionale tanto alla piena realizzazione dell’articolo 46 della Costituzione, quanto ad un effettivo miglioramento delle condizioni socio economiche dei lavoratori.
... Vedi di piùVedi di meno

Questa mattina in Commissione Lavoro ho seguito con grande attenzione e apprezzato laudizione di Andrea Dellabianca, presidente della Cdo Compagnia delle Opere, sul tema partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese.
Laddove il metodo della partecipazione è stato applicato, infatti, i risultati non hanno tardato ad arrivare in termini di aumento della produttività e costruzione di un clima di collaborazione. 
Ciò dimostra che il raggiungimento di questo obiettivo sarebbe funzionale tanto alla piena realizzazione dell’articolo 46 della Costituzione, quanto ad un effettivo miglioramento delle condizioni socio economiche dei lavoratori.
Carica altri